7 cose Green da fare a Palermo

Release Date:

7 cose Green da fare a Palermo

Palermo è una città meravigliosa, ricca di chiese, monumenti e opere d’arte.

Più forti delle sue contraddizioni ci sono solo i sapori che questa terra ha da offrire, in una escalation di emozioni che ruba il cuore a chiunque la visiti, grazie al fascino unico della città.

Green Motion ti propone 7 idee per attività green da fare a Palermo, guarda la pagina dei nostri uffici di noleggio della città per visitarla in modo ecosostenibile.


Perdersi nei mercati popolari

A prima vista possono sembrare dei veri e propri teatri all’aperto, dove il tempo sembra essersi fermato, tra colori e i profumi che invitano alla scoperta di questi angoli di Palermo indiscutibilmente pittoreschi e suggestivi. Simili a quelle dei bazar arabi, le bancarelle narrano la cultura e le tradizioni popolari di questa multietnica città. I mercati popolari di Palermo sono quattro, e noi ti consigliamo di visitarli tutti: Ballarò, Vucciria, del Capo e di Borgo Vecchio.


Il Mirto e la Rosa

Questo ristorante, nato nel 1987 con una impostazione vegetariana e salutista, ad oggi offre anche piatti a base di carne e pesce. Le origini sono tutt’altro che dimenticate, è infatti il luogo perfetto per vegetariani e non che vogliono soddisfare il palato con piatti non solo ricercati e gustosi, ma anche preparati con particolare attenzione alle scelta delle materie prime e alla stagionalità degli ingredienti.


Passeggiare al Giardino Inglese

È un luogo dall’atmosfera romantica, di pace e di silenzio nel cuore della città, immerso nella natura e nel verde. Il Giardino inglese è una villa storica pubblica, molto amata dai palermitani, particolarmente curata e pulita. I cittadini sono soliti passare il proprio tempo libero in questo luogo, passeggiando o rilassandosi all’ombra degli alberi del giardino. Il parco fu progettato nel 1851 da Giovan Battista Filippo Basile e comprende non solo un laghetto artificiale con una statua del Rutelli, ma anche un giardino botanico, statue, busti e monumenti che ricordano personaggi illustri, come ad esempio Giuseppe Garibaldi, oltre ancora a fontane, vasche e splendidi alberi esotici.


Visita all’orto botanico

L'Orto Botanico fa parte dell'Università di Palermo ed è una tra le più importanti istituzioni accademiche italiane. Viene considerato come un vero e proprio museo all'aperto di grandissime dimensioni ed è in attività da oltre duecento anni. La sua importanza è indiscussa, visto che ha permesso lo studio e la diffusione - in Sicilia, in Europa e in tutto il bacino del Mediterraneo - di moltissime specie vegetali, molte delle quali originarie delle regioni tropicali e subtropicali.


Le stanze al Genio

Sei un amante delle ceramiche? Qualunque sia la tua risposta, non puoi perderti una visita a una originale casa-museo, unica in tutto il mondo. Il piccolo museo chiamato appunto “le Stanze al Genio” si trova all’interno del bellissimo palazzo storico di Torre Piraino e contiene ben 2300 pezzi di antiche maioliche siciliane e napoletane. Articolata in quattro meravigliose sale - ingresso, sala della cucina, sala dei fiori e sala neoclassica - la collezione permette di compiere un percorso cronologico e geografico alla scoperta dell’artigianalità locale.


La Palazzina Cinese

Detta anche Casina Cinese, questa antica dimora reale dei Borbone di Napoli fu realizzata da Giuseppe Venanzio Marvuglia a partire dal 1799 su commissione di Ferdinando IV di Borbone. Il suo aspetto e gli arredi ricordano molto lo stile orientale, così come gli ampi giardini curati, e rendono questo luogo davvero unico nel suo genere. Al suo interno sono presenti alcuni bellissimi affreschi.


La spiaggia di Mondello

Un po’ di meritato relax si può cercare e trovare sulla spiaggia di Mondello, con la sua acqua limpida e la sabbia bianca. Molto frequentata dai palermitani, soprattutto nei mesi più caldi, è però un vero e proprio paradiso in primavera o in autunno. Non solo spiaggia e mare, tutto intorno è possibile ammirare edifici in stile liberty, godersi una pausa gastronomica nei bar e nei ristoranti tipici.

Torna all'elenco delle notizie