5 idee di viaggio per una Pasqua Green

Release Date:

5 idee di viaggio per una Pasqua Green

Può sembrare, ma non è un pesce d’aprile: quest’anno la Pasqua è bassa e si festeggia il primo aprile; una data perfetta per prendersi un break e affrontare con più energia la primavera, in attesa delle già sognate ferie estive.

Quale situazione migliore di un viaggio per fare il pieno di energie positive?

Green Motion ha selezionato 5 idee green ed ecosostenibili per questa Pasqua 2018, tutte da vivere a bordo delle auto a noleggio low cost a basso impatto ambientale disponibili in tutta Italia.  Controlla qui qual è l’agenzia più vicina alla tua meta.


Borghi del Lazio

La bellezza di Roma rischia di mettere in ombra luoghi altrettanto incantevoli, ma non agli occhi dei veri viaggiatori: sono i borghi del Lazio, piccoli paesi che sembrano aver reagito con indifferenza allo scorrere del tempo.

Dalla provincia di Roma a quella di Latina, passando per Viterbo, Rieti e Frosinone, è tutto un susseguirsi di paesini incantati, circondati dalla natura e con gli stessi paesaggi che riempivano gli occhi dei nostri nonni (antenne satellitari a parte).

Il portale Visitlazio.com offre un’ottima panoramica dell’offerta turistica del territorio: dall’ormai celebre Civita di Bagnoregio a gioielli meno conosciuti come Anagni, Cori, Sermoneta o Ninfa.


Terme in Toscana

Quando la natura decide di essere generosa, sembra proprio non conoscere limiti. La Toscana non è solo città d’arte, colline con vitigni ed eccellenza gastronomiche, ma è anche terme naturali. Sorgenti d’acqua calda che hanno accompagnato i migliori attimi di relax da prima dei romani e che sgorgano in tutta la regione.

Si può scegliere tra gli stabilimenti più rinomati, come Montecatini terme o Saturnia, o optare per sorgenti e pozze in mezzo alla natura, come le incantevoli terme di Petriolo, in provincia di Siena, libere e in mezzo al verde.

La pelle e lo spirito ringrazieranno.


Parchi naturali in Sicilia

La regione più vasta d’Italia merita molto tempo per essere scoperta, ogni zona custodisce, infatti, dei tesori inestimabili, siano essi archeologici, architettonici o naturali.

Solo nella provincia di Catania si trovano sette riserve naturali: Bosco Santo Pietro, La Timpa di Acireale, Micio Conti, Oasi del Simeto, Fiume Freddo, Isola Lachea e Forre Laviche Simeto.

Ce n’è per tutti i gusti, gli irriducibili del mare troveranno il paradiso all’Isola Lachea, di origine vulcanica e parte delle Ciclopi, con flora e fauna straordinarie sia fuori sia nell’acqua.

Gli amanti dei luoghi insoliti possono sperimentare a Fiume Freddo la temperatura delle acque del torrente, i cui 12 gradi hanno ribattezzato l’intera area e regalato paesaggi unici e in grado di riconnetterti con la natura.


Mare in Sardegna

Possibile che nessun artista abbia ancora dedicato una canzone alla poesia del mare in primavera? Chi lo ama è proprio in questa stagione che riesce a guardarlo con maggiore desiderio e trasporto, complice la lunga assenza dal proprio quotidiano e l’inafferrabilità dell’estate ormai prossima.

Scegliendo in questa Pasqua bassa la Sardegna, si ha la possibilità di ammirare la bellezza delle sue spiagge senza i turisti che da maggio in poi le popolano entusiasti.

Se non hai ancora mai visitato la Valle della Luna, l’ultima roccaforte hippie vicino Santa Teresa di Gallura, questa è un’ottima occasione.

Maggiori info su Sardegnaturismo.it


Le Montagne Bergamasche

C’è chi preferisce Bergamo bassa, chi quella alta e chi è innamorato di quella altissima: le montagne che la circondano, dove ritrovare l’equilibrio interiore con lunghe passeggiate tra sentieri, scorci mozzafiato e tantissimo verde.

Le Alpi Orobiche hanno una fitta rete di sentieri ben segnalati, ottimi anche per i meno esperti. Volendo salire di quota, l’alta Valle Seriana offre altezze oltre i 3.000 metri con il gruppo del Coca, Redorta e Scais, in un paesaggio aspro, con stambecchi, camosci e, per i più fortunati, l’indimenticabile volo delle aquile.

Back to news listing