7 cose Green da fare a Perugia

Release Date:

7 cose Green da fare a Perugia

L’Umbria è una scoperta continua, fatta di natura incontaminata e tradizioni secolari. Arte, artigianato, gastronomia, paesaggi, borghi: c’è tutto quello che serve per passare un week end rigenerante.

Perugia è una tappa immancabile in un percorso di scoperta della regione verde, oltre che un ottimo punto di partenza. Una natura così bella fa venire voglia di proteggerla, esplorarla a bordo di un auto a basso impatto ambientale è una scelta responsabile ed eco-friendly, oltre che low cost.

Questo il link per prenotare l’auto a noleggio low cost presso l’agenzia Green Motion di Perugia.

In basso le 7 cose Green da fare a Perugia: indirizzi insoliti e imperdibili per i viaggiatori alla ricerca di idee fuori dai tradizionali circuiti turistici.


Da vedere

Passeggiata nella città vecchia

Camminare è una delle cose più belle da fare in viaggio, lasciandosi andare a un ritmo lento che ci consente di scoprire dettagli unici e nascosti. Sono proprio a particolari a rendere così affascinanti i gioielli architettonici di Perugia: Rocca Paolina, Palazzo dei Priori, Fontana Maggiore… Passeggiando per Corso Vannucci puoi vivere la città come un vero perugino, curiosando nei negozi che propongono artigianato locale, come le preziose ceramiche umbre o i filati.

Musei insoliti

Non basterebbe una vita per vedere con il dovuto tempo tutte le opere d’arte presenti in Italia, per questo è importante scegliere in ogni città che si visita musei unici ed esperienze irripetibili.

A Perugia i due indirizzi da segnare in agenda sono il Museo-Laboratorio di tessitura a Mano Giuditta Brozzetti e il Museo-Laboratorio di Vetrate Artistiche Moretti Caselli.

La scoperta di come vengono prodotte queste eccellenze dell’artigianato italiano, permettono di apprezzare ancora di più queste nobili arti.

Le visite sono molto suggestive e interattive, adatte anche ai bambini.



Mangiare

L’Erba Voglio

In pieno centro storico, questo ristorante nasce con l’intenzione di promuovere e far conoscere la cucina vegan, mangiare con gusto senza rinunciare al benessere e all’etica avendo rispetto per il pianeta e di tutte le creature che lo abitano.

I piatti sono squisiti e la scelta delle materie prima è degna di nota: ingredienti bio freschi di stagione a km 0, pasta e pane autoprodotti con farine umbre biologiche.

Il tutto acquistato dalle piccole aziende locali per sostenerle o dal mercato equo e solidale per i prodotti che non abbiamo in Italia. L’ErbaVoglio vuole essere la dimostrazione che si può mangiare con gusto senza rinunciare all’etica perché il cambiamento parte dal piatto e fare la spesa è una scelta politica.

Il risultato è straordinario ed è per tutti. Il ristorante è, infatti, affiliato alla A.I.C. (Associazione Italiana Celiachia), ciò garantisce al cliente celiaco una sicurezza ed una tranquillità totali.

Parmigiana di gobbi

La cucina umbra è famosa in tutta Italia, caratterizzata dalla straordinaria qualità di trasformare con semplicità materie prime eccellenti, esaltando i sapori e riducendo al minimo gli sprechi.

Tra i piatti tipici è d’obbligo assaggiare la leggendaria Parmigiana di gobbi, un piatto vegetariano e ricco di sapore che rende protagonista una verdura poco usata ma ricca di gusto e proprietà.

Le migliori in città si trovano alla Locanda del Bartoccio, un ristorante in centro storico che tiene molto alla tradizione, dai piatti ai soffitti in mattoncini tutto vi farà capire che siete a Perugia!


Shopping

Corso Vannucci Cashmere

La vera anima del commercio sono i negozianti e quando a vendere sono gli stessi produttori, in Umbria si può stare tranquilli. Specialmente quando si parla di filati: la tradizione tessile è una delle eccellenze della regione e Corso Vannucci Cashmere è un riferimento nel settore.

Con il suo cashmere, sottile da essere quasi impalpabile e molto caldo, vengono realizzati maglioni, capi e accessori per uomo, donna e bambino: un must per tutti i perugini.


Fuori porta

La città della domenica

I bambini del Centro Italia conoscono bene questo luogo, che da 50 anni accoglie famiglie alla ricerca di una giornata spensierata in mezzo alla natura, su uno degli scorci più belli dell’Umbria a 15 minuti da Assisi.

Animali liberi nel bosco, come daini, mufloni o scoiattoli, l’itinerario faunistico con canguri, renne, struzzi, yak, lama e marà sono una delle principali attrattive, insieme alle attrazioni per bambini, come il trenino per il giro del parco o le ricostruzioni delle fiabe più popolari per l’infanzia, da Pinocchio a Cappuccetto Rosso.

Spettacoli e il rettilario completano l’agenda di una giornata perfetta per tutte le famiglie.

I capricci di Merion

Sulle rive del lago Trasimeno, si trova un’antica residenza nata per assecondare i capricci di una nobildonna del tardo ’800, Lady Merion, che dubitando del Barone di Rondò, suo amante, come prova d’amore si fece erigere questa dimora dove immergersi nella sua tanto amata arte e dove suonare in assoluta tranquillità la sua Arpa. Oggi i Capricci di Merion è una SPA con camere di charme e un ristorante, in cui assaggiare le prelibatezze umbre accompagnati da un’arpa live.

Un rifugio per tutte le coppie, che possono usufruire della SPA privatamente e addormentarsi di fronte a un caminetto con un cielo stellato in testa, un’artefizio nascosto nel soffitto. 

Torna all'elenco delle notizie