Quand'è l'ultima volta che hai fatto qualcosa di nuovo?

Release Date:

Quand'è l'ultima volta che hai fatto qualcosa di nuovo?

Non si finisce mai di conoscere. Che sia una persona, una materia, una storia o un luogo ci sono due tipi di approcci che differenziano le persone: chi si accontenta e preferisce non indagare e chi non riesce a fare a meno di fare il pieno di nuovi stimoli.

Se appartenete a questa seconda categoria, Green motion vi propone tre itinerari insoliti in tre città molto conosciute: Milano, Venezia e Pisa, da raggiungere a bordo di auto a basso impatto ambientale Green motion.

Milano - La strada degli gnomi

Se si chiudono gli occhi pensando all’architettura meneghina è probabile che la mente spazi dai merletti del Duomo all’avveniristico bosco verticale.

Se si chiede in quale posto spicchino case a fungo, invece, con ogni probabilità il primo pensiero andrà a Puffolandia.

Come far coincidere i due pensieri? Semplicemente visitando Via Lepanto, nel quartiere Maggiolina, a nord di Milano, dove nel 1946 l’Architetto Mario Cavallè progettò 12 casette circolari in mezzo alla vegetazione.

Oggi ne sono rimaste solo 8, la loro forma circolare ricorda proprio un fungo, grazie al diametro di 7,5 metri e all’altezza di tre. Pronti a selfie con hashtag #milanocomepuffolandia?

Venezia - Il labirinto Borges

Sull'isola veneziana di San Giorgio Maggiore, all'interno degli spazi occupati dalla Fondazione Giorgio Cini, si trova una splendida opera dedicata a Jorge Luis Borges, celebre scrittore argentino. Si tratta di una ricostruzione del giardino-labirinto progettato in suo onore dall'architetto Randoll Coate negli anni ‘80.

Uno spazio di 2300 metri quadri, composto da 3250 piante di bosso che riproducono il nome del poeta. Un'opera piena di significati spirituali ispirata a "Il giardino dei sentieri che si biforcano", uno dei racconti più significativi di Borges. Il Labirinto si presenta come un libro aperto costellato di oggetti e simboli cari allo scrittore argentino: un bastone, degli specchi, una clessidra, della sabbia, una tigre ed un enorme punto di domanda.

Il giardino è visitabile con un percorso guidato al complesso monumentale della Fondazione della durata di circa un'ora. È accessibile al pubblico nei giorni di sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 16. Ingresso e visita a pagamento.

Per informazioni e prenotazioni della visita guidata: Civita Tre Venezie, Tel. 041 2201215, www.civitatrevenezie.it

Pisa - L’abbazia abbandonata di Mirteto, San Giuliano Terme

Sembra incredibile, ma uno dei posti più belli della provincia di Pisa non ha turisti che si fanno imbarazzanti foto in prospettiva, tanto divertenti per chi posa quanto trash per chi le osserva. Per arrivarci serve un’auto (a basso impatto ambientale è meglio, certamente), un po’ di allenamento e una bella camminata.

Nel comune di San Giuliano Terme, sopra il paese di Asciano, sentieri segnati dal CAI conducono a un borgo abbandonato che prende il nome dagli alberi di mirto che lo circondano: il Mirteto. Lo spettacolo una volta arrivati lascia senza fiato: madre natura si è impossessata di quel che resta della Chiesa romanica del XII secolo di Santa Maria di Mirteto. Osservando la potenza del verde degli alberi e la sacralità del grigio della pietra delle mura e dell’altare è possibile riconnettersi con se stessi, con il pianeta e riflettere sulla potenza della natura.

Per informazioni:

  • Pro loco Asciano
  • Via Amos Cassioli 2 - 53041 Asciano (SI) - Tel/Fax 0577 718666 - prolocoasciano@alice.it
  • Pro loco San Giuliano Terme
  • Sede: Via Roma, 29 presso Stazione Ferroviaria 56017 San Giuliano Terme (Pisa) - Tel/Fax: 050 815064 - proloco@comune.sangiulianoterme.pisa.it
    Torna all'elenco delle notizie